Da gennaio 2017 Google Penalizza siti web senza HTTPS

Ce lo aspettavamo noi di RPCreative, prima o poi Google avrebbe fatto una mossa sostanziale per aumentare la sicurezza di tutti gli utenti che navigano sul Web. Google si è decisa a penalizzare tutti quei siti dove è possibile registrarsi con dati sensibili come password, o dove è possibile pagare con carte di credito senza alcuna garanzia che nell’ambiente in cui state acquistando, tutto sia al sicuro. In particolare Google Chrome (nella versione 56 del software), leader fra i browser nel mercato, usato da moltissime persone in tutto il mondo, avviserà l’utente che il sito in cui sta navigando non è sicuro e che quindi è sconsigliato proseguire con la registrazione o col pagamento.

Ma non finisce qui, infatti su Google varierà la posizione nei risultati di ricerca di quei siti ancora con http:// e saranno invece premiati coloro che già hanno inglobato questa funzione di sicurezza ormai fondamentale nel web di oggi.

Se siete possessori di un sito web, cercate un modo per passare a https, ad esempio chiedendo al vostro provider di servizi. Se avete un sito web con Aruba l’attivazione di un certificato SSL sarà gratuito e potrete richiederlo dal vostro pannello di controllo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.