Categorie
Instagram Wordpress

Pubblicare in modo agevole e automatico i post su WordPress verso i social network (tra cui Instagram)

Se avete, come me, un blog dove pubblicate costantemente articoli su qualsiasi argomento voi piaccia parlare e discutere, probabilmente avrete pensato a qualche metodo per pubblicare i vostri articoli verso i social network, tra cui appare essere Instagram quello più ostico. Esistono svariati plugin che dichiarano di poter eseguire questo genere di attività, chi più chi meno bene. Una delle funzionalità più importanti che secondo me devono avere plugin di questo tipo è quella di poter autopubblicare gli articoli nei social nel momento in cui essi vengono pubblicati su WordPress, per via completamente automatica.

Ho provato vari plugin gratuiti che si trovano in rete, alcuni da repo ufficiali altri no. Ma come è facile pensare, una soluzione gratuita in grado di consentirvi questo genere di pubblicazione è Jetpack di Automattic. Completo per ogni punto di vista, ottimo per la pubblicazione su social network come linkedin, facebook, twitter. Ma instagram?

Per instagram al momento esistono solo soluzioni a pagamento in grado di garantire la pubblicazione su feed e storie. In questo caso il mio consiglio va verso FS Poster, un plugin che farà sicuramente al caso vostro, ma per tutti i social network, e non soltanto per Instagram. E’ un plugin a pagamento, è vero, ma ne vale assolutamente la pena acquistare in quanto pieno di funzionalità.

Potrai aggiungere multipli account per social networks, impostare intervallo di pubblicazione e schedulare la pubblicazione verso instagram. Il tutto in modo del tutto automatico.

Categorie
Website Wordpress

Arriva WordPress 5.0, Gutenberg è stato rilasciato

E’ arrivato WordPress 5.0, e qui ci siamo aggiornati subito! Con esso arrivano tantissime novità e aggiornamenti. Ma la cosa che più ha fatto scalpore di questo nuovo major update di WordPress è l’inclusione di un editor completamente rinnovato, con una interfaccia molto più user friendly, arriva Gutenberg. 

Avrete sicuramente sentito parlare di questo nuovo strumento, che sarà amato o odiato da tanti. Onestamente a me piace e vorrei che lo provaste, personalmente ne avevo già visto le potenzialità scrivendo articoli su WordPress.com, ma adesso avendolo nei propri siti scrivere un articolo sarà ancora più bello, più smart.

Per aggiornare a WordPress 5.0 bisogna soltanto andare sulla propria dashboard, recarsi su Aggiornamenti, e cliccare su Aggiorna WordPress. Tutto il restò verrà fatto da solo, e vedrete subito presentate tutte le novità di questa nuova versione.

In questo blog vi aggiornerò di tutte le novità disponibili e tutte le potenzialità che è possibile avere con questo strumento.

Categorie
Wordpress

Essere idoneo alla GDPR usando WordPress

Sicuramente vi sarete posti questa domanda più volte, e io non sto qua a elencarvi infinite best practices su come essere full idoneo al nuovo standard europeo sulla privacy. Documentandomi un po in giro e analizzando ciò che fanno altri creatori di contenuti che utilizzano WordPress, posso darvi 3 suggerimenti per essere idoneo al nuovo standard.

La principale novità da attenzionare corrisponde alla completa trasparenza dei dati e alla possibilità di renderli portabili. Uno strumento adatto a questo scopo è stato appunto creato con WordPress nella versione 4.9.6, dove potete trovare un nuovo pannello dentro strumenti che vi consentirà su richiesta di inviare i dati che avete memorizzato di un determinato utente e la possibilità di cancellarli o anonimizzarli.

Sarebbe molto utile avere quindi un pannello dedicato agli utenti per poter richiedere questi dati o la cancellazione degli stessi. Un plugin utile a questo scopo è GDPR Compliance, gratuito e reperibile dalla repository di plugin ufficiale di WordPress. In un pannello di configurazione potrete creare una pagina dove è possibile richiedere questi dati, potete quindi crearla e posizionarla dove vi pare.

L’altro aspetto da tenere in considerazione è che qualsiasi azione dell’utente memorizzata nel vostro sito dovrà essere tracciabile con necessario consenso esplicito da parte dell’utente, per farvi capire, i commenti sicuramente sono un mezzo che fa memorizzare dei dati sensibili, wordpress nativamente fornisce una checkbox per consentire all’utente di poter accettare o meno questa nuova direttiva sulla privacy.

Ultimo step utile è quello di creare una pagina informativa sulla privacy e sui cookie gestiti da wordpress e servizi da terze parti come Woocommerce e altri plugin.

Categorie
Wordpress

Come pubblicare articoli dal cellulare su WordPress

Se utilizzate WordPress come struttura base per il vostro blog, e magari siete spesso fuori casa e utilizzate uno smartphone all’avanguardia, che sia Android o iOS,  potrebbe esservi utile un tool per poter pubblicare gli articoli utilizzando il cellulare, inserendo titolo, testo e immagine in evidenza come se vi trovaste di fronte al vostro pc.

Sicuramente un metodo semplice che già conoscerete consiste nell’accedere nella pagina di amministratore di wordpress e scrivere un articolo da lì, ma sapete bene che ad oggi non è estremamente ottimizzato per la visione da cellulare, insomma non sembra essere una app ottima per fare questo.

In nostro aiuto arriva quindi Jetpack, e l’applicazione WordPress che trovate all’interno dello store. Per utilizzarla correttamente dovrete innanzitutto registrare il vostro dominio su WordPress.com e avere il plugin Jetpack attivo sul vostro sito. A questo punto da wordpress (applicazione smartphone) potrete scegliere di accedere al vostro sito e scrivere i vostri articoli, in tutta tranquillità sfruttando un motore ottimizzato per il vostro cellulare.

Inserite quindi Titolo, testo, categoria e Immagine in evidenza e pubblicate. Gli strumenti che vi offre Jetpack sono molti, vi invito a dargli una occhiata più approfondita.

Categorie
Wordpress

Come fixare l’errore Access-Control-Allow-Origin (CORS origin) su WordPress

Usando WordPress mi è capitato personalmente di trovarmi di fronte ad un errore molto strano visibile sulla developer tool di Google Chrome. Questo errore è definito come CORS origin, si tratta di un concetto di sicurezza per l’accesso di risorse web di differente domini. Ciò potrebbe scaturire dal fatto che nel vostro sito abbiate recentemente attivato il certificato SSL che garantisce una protezione totale ai dati che vengono trasmessi nel vostro sito web.

Il sintomo nel mio caso è stato quello di non poter renderizzare correttamente le icone dato che esse si trovavano su differenti domini. Come risolvere questo problema. So che probabilmente non sarà una procedura semplice per chi è neofita ma sappiate che ciò che andremo a fare sarà una modifica veloce inserendo poche linee di codice.

Dovrete possedere un programma che vi consenta l’accesso tramite FTP sul vostro sito, un esempio classico è Filezilla. Dopo aver eseguito l’accesso tramite credenziali del vostro provider, dovrete recarvi nella root del sito web e accedere al file .htaccess. Potete usare un software semplice come blocco note o un’altro editor di codice e aprire il file.

All’interno di questo file dovrete inserire queste righe di codice.

<IfModule mod_headers.c>
  <FilesMatch "\.(ttf|ttc|otf|eot|woff|woff2|font.css|css|js)$">
    Header set Access-Control-Allow-Origin "*"
  </FilesMatch>
</IfModule>

Caricate il file aggiornato nel vostro sito web sostituendo quello già presente, aggiornate la pagina del vostro sito e il problema dovrebbe essersi risolto.

Categorie
WooCommerce Wordpress

Gestire comodamente l’inventario di WooCommerce con un Plugin su WordPress

Se utilizzate Woocommerce, sicuramente avrete notato che nativamente ci sono poche funzionalità che possono essere praticabili per la modifica di gruppo di tanti prodotti o per avere una intera panoramica su di essi. Esistono vari plugin in grado di darvi una panoramica, ma fra questi ve ne consigliamo uno che è nato da poco ma promette molto bene, in quanto è molto semplice all’uso e vi garantisce delle potenzialità non indifferenti per un plugin come Woocommerce che ad oggi rappresenta la scelta più importante per siti creati con WordPress di tipo e-commerce.

Il plugin si chiama Atum ed è gratuito, ma sono disponibili delle estensioni a pagamento che trovate nel tab estensioni. Alcuni di essi potrebbero fare al caso vostro quindi valutateli bene. L’obiettivo principale di questo plugin è quello di potervi dare una panoramica sugli oggetti che vendete sul vostro sito, potete cambiare velocemente prezzo e le altre proprietà dei vostri prodotti, avrete anche un componente della dashboard che vi notificherà quali prodotti sono in stock o stanno per terminare.

In più potrete gestire anche i vostri clienti e avere quindi delle statistiche per le vostre vendite. Sicuramente un ottimo plugin da provare come soluzioni a molte cose che Woocommerce non ha ancora implementato.

Categorie
Telegram Wordpress

Creare un bot di telegram per i canali che pubblica in automatico i post creati su WordPress

Telegram sta sempre più acquisendo valore e utenti, dato che è sempre ricco di notevoli funzionalità che ancora i competitor non hanno neanche implementato. Una di queste, sicuramente di molto rilievo, è la possibilità di poter creare dei bot programmabili, in grado di fare molteplici cose, anche comunicando con gli utenti e mostrando ciò che essi desiderano.

Se poi avete un sito con WordPress, il tutto diventa ancora più bello. Infatti grazie a un plugin di cui vi parlo in questo articolo, potrete sfruttare un bot di telegram per aggiornare i vostri utenti tramite il vostro canale oppure potrete tenere traccia degli articoli che vengono pubblicati per voi stessi.

Il Plugin è interamente sviluppato da un ragazzo italiano, e ciò ci rende molto fieri. Si chiama Telegram Bot & Canale ed è possibile installarlo gratuitamente dalla repository ufficiale. Il suo funzionamento è molto semplice e ben spiegato.

Dovrete innanzitutto avviare BotFather, che vi consentirà di creare un bot e avere le chiavi per poterlo utilizzare nel plugin. Dopo di che recatevi nella pagina di impostazioni del Plugin su WordPress e inserite i campi richiesti. Da questo momento in poi qualsiasi articolo pubblicherete sarà subito notificato a voi e al vostro canale Telegram.

Categorie
Wordpress

Progetto Gutenberg: ciò che cambierà interamente il modo di scrivere su WordPress

Tanti ne stanno sentendo parlare, e molti di questi non conoscono ancora la rivoluzione che porterà con se il nuovo WordPress 5.0, presto disponibile per tutti i siti web creati con WordPress. Sta arrivando il Progetto Gutenberg.

Ebbene, le modifiche che vedrete saranno tante e molte di queste vi appariranno subito agli occhi, fra queste, quella degna di nota sin da subito consiste nel nuovo editor per la creazione di nuovi articoli.

Una interfaccia completamente rinnovata, molto più User Friendly e ampiamente dinamica. Possibilità di poter gestire molteplici features che sicuramente abbelliranno il modo di vedere i vostri articoli e garantiranno un aiuto sostanziale a chi li scrive.

Vi rimando ad un video di youtube che potrebbe essere esaustivo, dove vedrete quei cambiamenti che rivoluzioneranno il modo di scrivere sul blog.

Questo modo di scrivere, qualora utilizzaste WordPress.com come editor, vi sarà già sicuramente noto. Non rappresenta il 100% delle funzionalità che stiamo attendendo ma è comunque un ottima anteprima da poter vedere prima dell’aggiornamento definitivo.

WordPress 5.0 uscirà a breve, e come è giusto che sia, questa nuova interfaccia di scrittura potrà essere disattivata qualora non sia di vostro gradimento o magari siate più legati al metodo classico di scrittura che da sempre ha contraddistinto WordPress da altri CMS.

Categorie
Wordpress

Disattivare Manutenzione di WordPress causata da un errore

Vi sarà capitato di dover aggiornare dei temi e plugin su un sito creato con WordPress, ebbene, magari vi sarà andato tutto liscio, eppure a volte può capitare uno spiacevole inconveniente che potrebbe comportare il blocco del vostro sito, fino a quando non eseguirete queste istruzioni che ora vi presenteremo. Il problema potrebbe nascere quando state aggiornando dei plugin che magari sono molto grandi, e inavvertitamente vi si chiude la pagina di chrome, quella che dovevate tenere aperta durante la fase di aggiornamento.

Come ben saprete esiste una modalità, ovvero quella di manutenzione, con la quale un sito web diventa temporaneamente irraggiungibile data la presenza di aggiornamenti in corso.

Se viene chiusa la finestra si rischia di tenere il sito costantemente in manutenzione. Ebbene in questo caso per ripristinare il sito dovrete recarvi presso la cartella principale del vostro sito, con un client FTP come FileZilla di cui abbiamo parlato in altri articoli.

Noterete che c’è un file di nome .maintenance. Eliminando questo file ripristinerete lo stato del vostro sito e tornerete nello stato di attivo, consentendovi così di poter aggiornare il sito nuovamente stando attenti a non chiudere nuovamente la pagina.

 

Categorie
Wordpress

Forzare il refresh della cache per siti web creati con WordPress

Mentre si sviluppa un Plugin o un Tema per WordPress, capita spesso di dover spostare degli elementi di stile da un file ad un altro, ma se ciò non viene segnalato al browser potrebbe accadere che esso non si accorga delle modifiche e mostri le pagine del vostro sito web in un modo non aggiornato, questo perché non gli è stato esplicitato il refresh del file che avete appunto modificato.

Una tecnica abbastanza semplice di WordPress consiste nel caricare uno stile attraverso l’enqueue di default, inserendo una versione diversa nel punto in cui vi si viene chiesta.

wp_enqueue_style( "Handle", 
"Source of the file", 
"Array of Deps", 
"Version (to be incremented)")

Se inserirete una versione differente a quella in uso, il browser penserà che avete aggiornato quel file e sarà automaticamente ricaricato e mostrato poi agli utenti.