Categorie
Wordpress

Come pubblicare articoli dal cellulare su WordPress

Se utilizzate WordPress come struttura base per il vostro blog, e magari siete spesso fuori casa e utilizzate uno smartphone all’avanguardia, che sia Android o iOS,  potrebbe esservi utile un tool per poter pubblicare gli articoli utilizzando il cellulare, inserendo titolo, testo e immagine in evidenza come se vi trovaste di fronte al vostro pc.

Sicuramente un metodo semplice che già conoscerete consiste nell’accedere nella pagina di amministratore di wordpress e scrivere un articolo da lì, ma sapete bene che ad oggi non è estremamente ottimizzato per la visione da cellulare, insomma non sembra essere una app ottima per fare questo.

In nostro aiuto arriva quindi Jetpack, e l’applicazione WordPress che trovate all’interno dello store. Per utilizzarla correttamente dovrete innanzitutto registrare il vostro dominio su WordPress.com e avere il plugin Jetpack attivo sul vostro sito. A questo punto da wordpress (applicazione smartphone) potrete scegliere di accedere al vostro sito e scrivere i vostri articoli, in tutta tranquillità sfruttando un motore ottimizzato per il vostro cellulare.

Inserite quindi Titolo, testo, categoria e Immagine in evidenza e pubblicate. Gli strumenti che vi offre Jetpack sono molti, vi invito a dargli una occhiata più approfondita.

Categorie
Wordpress

Come fixare l’errore Access-Control-Allow-Origin (CORS origin) su WordPress

Usando WordPress mi è capitato personalmente di trovarmi di fronte ad un errore molto strano visibile sulla developer tool di Google Chrome. Questo errore è definito come CORS origin, si tratta di un concetto di sicurezza per l’accesso di risorse web di differente domini. Ciò potrebbe scaturire dal fatto che nel vostro sito abbiate recentemente attivato il certificato SSL che garantisce una protezione totale ai dati che vengono trasmessi nel vostro sito web.

Il sintomo nel mio caso è stato quello di non poter renderizzare correttamente le icone dato che esse si trovavano su differenti domini. Come risolvere questo problema. So che probabilmente non sarà una procedura semplice per chi è neofita ma sappiate che ciò che andremo a fare sarà una modifica veloce inserendo poche linee di codice.

Dovrete possedere un programma che vi consenta l’accesso tramite FTP sul vostro sito, un esempio classico è Filezilla. Dopo aver eseguito l’accesso tramite credenziali del vostro provider, dovrete recarvi nella root del sito web e accedere al file .htaccess. Potete usare un software semplice come blocco note o un’altro editor di codice e aprire il file.

All’interno di questo file dovrete inserire queste righe di codice.

<IfModule mod_headers.c>
  <FilesMatch "\.(ttf|ttc|otf|eot|woff|woff2|font.css|css|js)$">
    Header set Access-Control-Allow-Origin "*"
  </FilesMatch>
</IfModule>

Caricate il file aggiornato nel vostro sito web sostituendo quello già presente, aggiornate la pagina del vostro sito e il problema dovrebbe essersi risolto.

Categorie
Wordpress

Progetto Gutenberg: ciò che cambierà interamente il modo di scrivere su WordPress

Tanti ne stanno sentendo parlare, e molti di questi non conoscono ancora la rivoluzione che porterà con se il nuovo WordPress 5.0, presto disponibile per tutti i siti web creati con WordPress. Sta arrivando il Progetto Gutenberg.

Ebbene, le modifiche che vedrete saranno tante e molte di queste vi appariranno subito agli occhi, fra queste, quella degna di nota sin da subito consiste nel nuovo editor per la creazione di nuovi articoli.

Una interfaccia completamente rinnovata, molto più User Friendly e ampiamente dinamica. Possibilità di poter gestire molteplici features che sicuramente abbelliranno il modo di vedere i vostri articoli e garantiranno un aiuto sostanziale a chi li scrive.

Vi rimando ad un video di youtube che potrebbe essere esaustivo, dove vedrete quei cambiamenti che rivoluzioneranno il modo di scrivere sul blog.

Questo modo di scrivere, qualora utilizzaste WordPress.com come editor, vi sarà già sicuramente noto. Non rappresenta il 100% delle funzionalità che stiamo attendendo ma è comunque un ottima anteprima da poter vedere prima dell’aggiornamento definitivo.

WordPress 5.0 uscirà a breve, e come è giusto che sia, questa nuova interfaccia di scrittura potrà essere disattivata qualora non sia di vostro gradimento o magari siate più legati al metodo classico di scrittura che da sempre ha contraddistinto WordPress da altri CMS.

Categorie
Wordpress

Disattivare Manutenzione di WordPress causata da un errore

Vi sarà capitato di dover aggiornare dei temi e plugin su un sito creato con WordPress, ebbene, magari vi sarà andato tutto liscio, eppure a volte può capitare uno spiacevole inconveniente che potrebbe comportare il blocco del vostro sito, fino a quando non eseguirete queste istruzioni che ora vi presenteremo. Il problema potrebbe nascere quando state aggiornando dei plugin che magari sono molto grandi, e inavvertitamente vi si chiude la pagina di chrome, quella che dovevate tenere aperta durante la fase di aggiornamento.

Come ben saprete esiste una modalità, ovvero quella di manutenzione, con la quale un sito web diventa temporaneamente irraggiungibile data la presenza di aggiornamenti in corso.

Se viene chiusa la finestra si rischia di tenere il sito costantemente in manutenzione. Ebbene in questo caso per ripristinare il sito dovrete recarvi presso la cartella principale del vostro sito, con un client FTP come FileZilla di cui abbiamo parlato in altri articoli.

Noterete che c’è un file di nome .maintenance. Eliminando questo file ripristinerete lo stato del vostro sito e tornerete nello stato di attivo, consentendovi così di poter aggiornare il sito nuovamente stando attenti a non chiudere nuovamente la pagina.

 

Categorie
Wordpress

Configurare correttamente Yoast SEO su WordPress

Yoast SEO è un plugin gratuito per wordpress che si occupa di uno degli aspetti fondamentali per tenere in alto la posizione di un sito web nei motori di ricerca, la SEO appunto. Curare la SEO risulta essere sin dalla nascita dei motori di ricerca, una delle chiavi vincenti per migliorare il vostro indirizzamento.

Il seguente plugin, non appena installato, deve essere correttamente configurato poichè non tutti le funzionalità disponibili sono visualizzate dopo aver attivato il plugin. Non stiamo qui a spiegarvi come fare la configurazione iniziale, poichè è molto semplice e viene fatta in pochissimo tempo. Piuttosto vi parlo di ciò che è importante fare dopo.

Per abilitare tutte le feature ciò che dovrete fare sarà recarvi nella pagina Funzionalità, e abilitare ciò che a voi serve. Fra tutte quella che sicuramente dovrete attivare si chiama Pagine delle impostazioni avanzate, ed è quella principale per poter gestire i meta dati, la sitemap ecc. A questo punto potrete sfruttare il plugin al massimo e trovare quindi le configurazioni che più vi piacciono. Ricordatevi che per ogni articolo in basso troverete un form per modificare la descrizione e aggiungere delle parole chiave attinenti a ciò che state scrivendo.

Di questo plugin ne esiste anche una versione a pagamento che vi consentirà l’utilizzo di altre funzionalità più approfondite che vi serviranno ancor più a migliorare il posizionamento del vostro sito web.

Categorie
Wordpress

App WebView per un sito creato con WordPress

Se state pensando di abbinare una App al vostro sito web che avete creato con WordPress, avete sicuramente varie alternative da poter sfruttare per creare l’app perfetta per i vostri utenti, così da tenerli sempre aggiornati con i vostri articoli.

Se il vostro blog contiene articoli su vari argomenti e necessitate soltanto una app veloce per mostrarli in modo smart, esistono varie soluzioni a pagamento che vi creeranno una applicazione ad hoc per i vostri utenti. Ad esempio potreste utilizzare un servizio come Koran disponibile su Codecanyon per la creazione di una app automatizzata con tanto di guida alla configurazione.

Se il vostro sito WordPress è altamente customizzato allora potrebbe essere utile creare un App con WebView in modo da simulare il comportamento del browser e avviare il sito come se fosse una app. Il mio consiglio è di dedicarvi prima allo sviluppo in Java di questa applicazione, seguendo vari tutorial che si trovano in rete. Nei prossimi articoli presenterò una guida per la creazione di una app tramite questo metodo, quindi vi invito a seguire Rpcreative.net.

 

Categorie
WooCommerce

Gestire i pagamenti con carta di credito su WooCommerce

Chi possiede un negozio online strutturato tramite WordPress con annesso WooCommerce, saprà bene che per gestire i pagamenti sono molteplici le possibilità offerte di default da questo splendido plugin. In questo articolo però andremo a vedere una soluzione che gestisce in modo ottimale i pagamento con carta di credito, e la cosa bella è che il tutto è interamente gratuito e quasi del tutto automatizzato.

Per gestire i pagamenti con carta di credito ci affideremo a Stripe, un gestore di pagamenti efficace, online da molto tempo, molto affidabile, con tariffe molto basse e per niente difficile nell’utilizzo. Per installare questa estensione dovrete scaricarla sul sito di WooCommerce registrandovi gratuitamente. Effettuate un ordine e riceverete subito il file .zip da piazzare all’interno dei plugin del vostro sito.

A questo punto vi saranno chiesti delle chiavi API che dovrete prendere sul sito di stripe. Registratevi sul sito ufficiale e dal menù selezionate API. A questo punto prendete i codici da utilizzare e inseriteli nella configurazione di Stripe all’interno del vostro sito. Ricordatevi che per l’utilizzo di Stripe dovrete usare almeno PHP versione 5.6. Se ne possedete una precedente dovrete recarvi nella gestione della versione di PHP dal vostro provider e sceglierne una nuova.

 

 

Categorie
Wordpress

Eseguire shortcode da plugin terzi in back end su WordPress

Qualora stiate utilizzando vari plugin e avete la necessità di eseguire di uno shortcode all’interno del vostro codice, esiste un modo molto pratico e facile affinchè WordPress capisca che quel codice sia uno shortcode.

Basta scrivere il comando do_shortcode(‘[codice_shortcode]’);

A questo punto WordPress avvierà lo shortcode non appena la pagina sarà aperta e avrete piena customizzazione della visibilità e della posizione.

Se questa procedura non dovesse funzionare ti invito a contattarmi tramite commenti così che possa darti ulteriori aiuto.

Categorie
WooCommerce

WOOCommerce 3.0: le Novità e a cosa fare Attenzione Prima di Aggiornare

E’ arrivato un major update di Woocommerce, leader dei plugin per creare un negozio online autonomo. Con questo aggiornamento sono state aggiunte molteplici innovazioni e funzionalità che potrebbero fare al caso vostro e soprattutto sono migliorate le performance del plugin assicurando quindi una velocità maggiore al sito che utilizza la nuova versione. Oltre ciò a chi può interessare è prevista la possibilità di sfruttare i nuovi Rest API di WordPress per esportare i propri prodotti su altre piattaforme.

A fronte di questi aggiornamenti però, è indispensabile testare il proprio sito web prima di effettuare l’aggiornamento, in quanto molte persone hanno avuto seri problemi con i propri prodotti dopo aver affettuato l’aggiornamento.

Queste problematiche potrebbero presentarsi qualora il vostro tema o alcuni dei vostri plugin non siano compatibili con questa versione di Woocommerce. Cosa fare allora per evitare problemi e effettuare l’aggiornamento correttamente? Innanzitutto è bene fare un backup del sito alla versione precedente, cosa che di solito è prevista dai provider di hosting come Aruba e Siteground.

Dopo di che se possibile testate la nuova versione di WooCommerce in locale, ovvero sul vostro pc installando l’ambiente di sviluppo per WordPress. La guida è disponibile qui.

A questo punto dopo aver testato il sito ed esservi assicurati che funzioni, potete agire su internet e passare alla versione successiva. Il suggerimento che posso darvi è di chiedere al creatore del tema se esso è compatibile con la nuova versione di WooCommerce.

Vediamo adesso le novità principali della versione 3.0 di WooCommerce:

  • Galleria e Lightbox immagini prodotto migliorata
  • Migliorata la struttura dei prodotti nei formati JSON.
  • Migliorato il layout della lista downloads.
  • Possibilità di filtrare i prodotti per rating medio.
  • Migliori label nel menù di navigazione.
  • Aggiunta la possibilità di rispondere alle email dell’admin.
  • Opzioni per specificare le zone di vendita per paese.
  • Inclusi gli attributi del prodotto in “Informazioni Addizionali”.
  • Miglioramenti alle performance.
  • Compatibilità con Rest API di WordPress.
  • Per leggere altro a proposito di questo rilascio, leggi su: http://wp.me/p6wtcw-Uo
Categorie
Wordpress

Aggiungere e Gestire i Ruoli degli Iscritti su WordPress

Se il vostro sito con WordPress approva la registrazione di nuovi utenti, saprete già che per ogni iscritto esistono dei ruoli specifici che daranno parziali diritti agli iscritti. Naturalmente si tratta della gestione di default del CMS ma volendo potremmo andare oltre specificando dettagliatamente i permessi per ruoli annessi.

Precisamente l’obiettivo di questo articolo è di presentarvi un Plugin gratuito che vi consentirà di gestire autonomamente e in assoluta sicurezza i permessi associati al ruolo degli utenti e consente inoltre di poter creare nuovi ruoli personalizzati secondo le vostre necessità e i vostri obiettivi.

Il Plugin che meglio si occupa di questo lavoro è Members. Addentrandoci quindi nelle funzionalità di questo plugin analizziamo le sue potenzialità:

  • Gestione dei Ruoli: Puoi creare, modificare, cancellare i ruoli e tutti i permessi annessi per ogni singolo ruolo.
  • Multiple User Roles: Puoi assegnare più ruoli ad uno stesso utente. (di default ogni utente è iscritto con un solo ruolo).
  • Clone Roles: Crea un nuovo ruolo clonandone uno già presente per poi modificare piccole impostazioni.
  • Content Permissions: Controlla quali utenti hanno permessi di poter creare ed editare post.
  • Shortcodes: Shortcode per verificare chi ha accesso al contenuto.
  • Widgets: Widget per il login degli utenti nel vostro sito direttamente dalla sidebar.
  • Private Site: Potete rendere il vostro sito e i vostri contenuti privati qualora lo necessitiate.