Categorie
Website Wordpress Wordpress

Arriva WordPress 5.0, Gutenberg è stato rilasciato

E’ arrivato WordPress 5.0, e qui ci siamo aggiornati subito! Con esso arrivano tantissime novità e aggiornamenti. Ma la cosa che più ha fatto scalpore di questo nuovo major update di WordPress è l’inclusione di un editor completamente rinnovato, con una interfaccia molto più user friendly, arriva Gutenberg. 

Avrete sicuramente sentito parlare di questo nuovo strumento, che sarà amato o odiato da tanti. Onestamente a me piace e vorrei che lo provaste, personalmente ne avevo già visto le potenzialità scrivendo articoli su WordPress.com, ma adesso avendolo nei propri siti scrivere un articolo sarà ancora più bello, più smart.

Per aggiornare a WordPress 5.0 bisogna soltanto andare sulla propria dashboard, recarsi su Aggiornamenti, e cliccare su Aggiorna WordPress. Tutto il restò verrà fatto da solo, e vedrete subito presentate tutte le novità di questa nuova versione.

In questo blog vi aggiornerò di tutte le novità disponibili e tutte le potenzialità che è possibile avere con questo strumento.

Categorie
Wordpress

Come fixare l’errore Access-Control-Allow-Origin (CORS origin) su WordPress

Usando WordPress mi è capitato personalmente di trovarmi di fronte ad un errore molto strano visibile sulla developer tool di Google Chrome. Questo errore è definito come CORS origin, si tratta di un concetto di sicurezza per l’accesso di risorse web di differente domini. Ciò potrebbe scaturire dal fatto che nel vostro sito abbiate recentemente attivato il certificato SSL che garantisce una protezione totale ai dati che vengono trasmessi nel vostro sito web.

Il sintomo nel mio caso è stato quello di non poter renderizzare correttamente le icone dato che esse si trovavano su differenti domini. Come risolvere questo problema. So che probabilmente non sarà una procedura semplice per chi è neofita ma sappiate che ciò che andremo a fare sarà una modifica veloce inserendo poche linee di codice.

Dovrete possedere un programma che vi consenta l’accesso tramite FTP sul vostro sito, un esempio classico è Filezilla. Dopo aver eseguito l’accesso tramite credenziali del vostro provider, dovrete recarvi nella root del sito web e accedere al file .htaccess. Potete usare un software semplice come blocco note o un’altro editor di codice e aprire il file.

All’interno di questo file dovrete inserire queste righe di codice.

<IfModule mod_headers.c>
  <FilesMatch "\.(ttf|ttc|otf|eot|woff|woff2|font.css|css|js)$">
    Header set Access-Control-Allow-Origin "*"
  </FilesMatch>
</IfModule>

Caricate il file aggiornato nel vostro sito web sostituendo quello già presente, aggiornate la pagina del vostro sito e il problema dovrebbe essersi risolto.

Categorie
WooCommerce WooCommerce

Gestire comodamente l’inventario di WooCommerce con un Plugin su WordPress

Se utilizzate Woocommerce, sicuramente avrete notato che nativamente ci sono poche funzionalità che possono essere praticabili per la modifica di gruppo di tanti prodotti o per avere una intera panoramica su di essi. Esistono vari plugin in grado di darvi una panoramica, ma fra questi ve ne consigliamo uno che è nato da poco ma promette molto bene, in quanto è molto semplice all’uso e vi garantisce delle potenzialità non indifferenti per un plugin come Woocommerce che ad oggi rappresenta la scelta più importante per siti creati con WordPress di tipo e-commerce.

Il plugin si chiama Atum ed è gratuito, ma sono disponibili delle estensioni a pagamento che trovate nel tab estensioni. Alcuni di essi potrebbero fare al caso vostro quindi valutateli bene. L’obiettivo principale di questo plugin è quello di potervi dare una panoramica sugli oggetti che vendete sul vostro sito, potete cambiare velocemente prezzo e le altre proprietà dei vostri prodotti, avrete anche un componente della dashboard che vi notificherà quali prodotti sono in stock o stanno per terminare.

In più potrete gestire anche i vostri clienti e avere quindi delle statistiche per le vostre vendite. Sicuramente un ottimo plugin da provare come soluzioni a molte cose che Woocommerce non ha ancora implementato.

Categorie
Telegram Uncategorized Wordpress

Creare un bot di telegram per i canali che pubblica in automatico i post creati su WordPress

Telegram sta sempre più acquisendo valore e utenti, dato che è sempre ricco di notevoli funzionalità che ancora i competitor non hanno neanche implementato. Una di queste, sicuramente di molto rilievo, è la possibilità di poter creare dei bot programmabili, in grado di fare molteplici cose, anche comunicando con gli utenti e mostrando ciò che essi desiderano.

Se poi avete un sito con WordPress, il tutto diventa ancora più bello. Infatti grazie a un plugin di cui vi parlo in questo articolo, potrete sfruttare un bot di telegram per aggiornare i vostri utenti tramite il vostro canale oppure potrete tenere traccia degli articoli che vengono pubblicati per voi stessi.

Il Plugin è interamente sviluppato da un ragazzo italiano, e ciò ci rende molto fieri. Si chiama Telegram Bot & Canale ed è possibile installarlo gratuitamente dalla repository ufficiale. Il suo funzionamento è molto semplice e ben spiegato.

Dovrete innanzitutto avviare BotFather, che vi consentirà di creare un bot e avere le chiavi per poterlo utilizzare nel plugin. Dopo di che recatevi nella pagina di impostazioni del Plugin su WordPress e inserite i campi richiesti. Da questo momento in poi qualsiasi articolo pubblicherete sarà subito notificato a voi e al vostro canale Telegram.

Categorie
Wordpress

WordPress Plugin to set up images for Facebook’s Open Graph

When you share on facebook, twitter and google plus, depending on what’s inside the html code, data is extracted, which is then compressed and used for the share window: description, image. Especially for the latest typology of data, sometimes sharing on facebook without careful care may result in the use of an image not exactly the same as that you thought.

For example, if you’ve included a logo for the entire site, and maybe in the articles you’d like to publish the featured image, or the attached one, you might have experienced the problem of sharing a post with the logo of your website and not knowing how to avoid this problem .

A plugin that can help us in managing this data, also called Open Graph, is Facebook Open Graph, Google+ and Twitter Card Tags. The following Free Plugin will give you a hand in customizing this information so that each time you share, you will always find the correct pictures you want.

These customizations are also available for other social networks like twitter and google plus, so you can always get back to it. In the case of facebook I remember you need to use the Facebook debugging tool to see how a link is shared on the social network.

 

Categorie
Wordpress

Include HTML code in emails sent through WP Mail

Working with Themes and Plugins may require you to use tools like wp mail to send group email to multiple users. Definitely given the standards we are accustomed to today by getting emails, you need to include the HTML code that is correctly displayed for aesthetics of the final message.

On wordpress, in order to send formatted emails with text and html, you need to include within the functions.php the following code:

add_filter( 'wp_mail_content_type', 'wpdocs_set_html_mail_content_type' ); 
function wpdocs_set_html_mail_content_type() { return 'text/html'; }

and then before calling up the function, you need to set the mail headers like this:

$to = 'sendto@example.com';
$subject = 'The subject';
$body = 'The email body content';
$headers = array('Content-Type: text/html; charset=UTF-8');

wp_mail( $to, $subject, $body, $headers );

After you have successfully entered this code you will be able to send emails using the html and css code to improve mail style.

Categorie
Wordpress

Create a custom translation for Themes and Plugins on WordPress

If you are a lover of WordPress and use a third-party theme or plugin, you will be aware of the problem that arises as soon as your language is not respected, so you feel compelled to use non-Italian words for example. Of course there is a simple and effective solution to this problem, the name is Poedit.

Poedit is provided with 2 different versions, one free and one with pay, with the free one you can do most of your translations, the paid one is for example who is a developer and wants to translate your plugin or template.

What you need to do to make the best use of this program is to own the .po / .pot file of the plugin. Usually this file is in the “languages” folder and is easily recoverable.

As soon as you open this file, you will see a list of words and phrases written in the original language, on the right you will need to enter your translations. For each single string you will see probable translations, so the whole process will be very fast. As soon as you finish, save the .po file and export the .mo file that will be useful for translation purposes.

The .mo file (for example, the_name_plugin-it_IT.mo where it_IT means your translation is in Italian, so you can recognize it in WordPress) you have to insert it into the language folder, you may need to replace the author’s original.

Categorie
Wordpress

Recommended Software for Developing WordPress Plugins and Themes

If you are a WordPress lover and want to contribute to the development of an add-on module or a new template, you will definitely have basic programs that will help you in your development.

I personally took care of developing an additional application that will be available for download on RPCreative, and then I will show you which software I have used in a completely free way.

To develop with WordPress the basic thing before you publish a plugin is to always see its functioning, for every small update, in real time. So to speed up this factor and then remove the inconvenience of having to insert the new plugin for each update, you can use wordpress locally.

Locally means that you can make your PC or Mac create a proper installation environment locally, so an Apache web server is a MySQL for WordPress to work.

Let’s talk about MAMP, one of the programs that does what I have explained in a sublime and effective way. MAMP is 2 different versions, one free and one for a fee. The free one is perfect for what we need and so we do not need to buy the PRO, which contains add-ons for more professional development.

To use MAMP you must first install it, after which you will have to insert the already unmounted WordPress folder into the htdocs folder. Now as soon as you start the server you will be able to view your site by going to http: // localhost: 8888

What program to use to write code? Of course the best I used is the PHPStorm of the JetBrains family. Perfect in all its uses and helps a lot in compiling the code, as you can easily access and view the libraries from WordPress and then use the features that best fit them.

PHPStorm is for itself paid, but you can enjoy a free license for students and teachers by enrolling on the site with the email that your university provides you for example.

These two programs are the ones that most helped me in implementing the plugin, obviously for the rest of the stuff it will be good to look up the internet to find answers and advice from other experienced developers in this field.